RIUNITA LA COMMISSIONE PER L’IMPRENDITORIA GIOVANILE

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print
  • Le proposte di Reggini Auto

  • E’ tornata a riunirsi nel pomeriggio del 19 novembre la Commissione per l’Imprenditoria Giovanile che, in base alla  Legge a sostegno dell’imprenditoria giovanile e femminile (Legge 24 novembre 1997 n. 134), ha il compito di deliberare in merito alle agevolazioni da concedere a nuovi progetti di impresa.  Uno strumento importante che da oltre 10 anni favorisce la formazione imprenditoriale e la professionalità dei giovani e delle donne, agevolando l’accesso al credito a imprenditori e imprenditrici under 35.
    La Commissione, presieduta dal Segretario di Stato per l’Industria e composta dal Segretario di Stato al Lavoro, dai rappresentanti delle associazioni di categoria Anis, Osla, Usot, Usc, Unas, dall’Università, da un rappresentante degli Istituti di Credito e dalla Camera di Commercio ha esaminato in questa sessione  quattro proposte d’impresa. 
    “Le idee migliori provengono sempre più spesso dai giovani – ha dichiarato Marco Arzilli, Segretario di Stato per l’Industria – ed è dovere di uno Stato dare loro dimostrazione di interesse e fiducia. Dobbiamo continuare ad incentivare e sostenere la creatività e la cultura imprenditoriale puntando sempre più sull’innovazione, anche in progetti che possono dare risposte alle esigenze di promozione e valorizzazione delle tipicità del Paese, aspetti per niente in antitesi fra loro. La legge a sostegno dell’imprenditoria giovanile e femminile continua tuttora ad essere uno strumento importantissimo e probabilmente da attualizzare affinché diventi ancor più una delle porte principali di ingresso verso quell’economia integra e reale che San Marino merita di avere.”
    Le iniziative degli aspiranti imprenditori hanno coinvolto diverse tipologie di attività: dalla rielaborazione di spazi culturali all’informatica, dal benessere psicofisico a nuove proposte per il commercio. La Commissione ha concesso agevolazioni sotto varie forme: fondo perduto, credito agevolato, esenzione parziale sui contributi previdenziali, esenzioni fiscali.
    Positiva anche l’opinione del Segretario di Stato per il Lavoro, Gianmarco Marcucci:“E’ confortante vedere come i nostri ragazzi abbiano voglia di mettersi in gioco e di fare impresa. E’ nostra precisa responsabilità riuscire a dare risposte funzionali alle loro necessità di giovani imprenditori e la Commissione li aiuta appunto a consolidare un’attività in proprio, premiando i progetti migliori”.
    “Dopo questa ultima sessione della Commissione viene naturale fare un bilancio annuale per l’imprenditoria giovanile– ha commentato Simona Michelotti, Presidente della Camera di Commercio – che, nonostante la difficoltà della situazione economica del 2009, ha registrato un alto interesse da parte dei giovani sammarinesi. Probabilmente loro, meglio di chiunque altro, hanno compreso come creatività e innovazione siano le armi migliori per affrontare la crisi con spirito costruttivo, vedendo in essa un’opportunità per misurarsi con le proprie risorse e le proprie competenze”.

    La prossima Commissione si riunirà entro il 30 giugno 2010. Tutti i giovani che hanno un’idea innovativa e desiderano entrare nel mondo del lavoro come aspiranti imprenditori possono presentare le domande presso la Camera di Commercio di San Marino entro il 30 marzo 2010.  Per informazioni sulla legge e sui requisiti previsti dalla Legge  n.134/97 è possibile visionare il sito www.cc.sm alla sezione “Imprenditoria Giovanile” o chiamare la Camera di Commercio tel. 0549.980380.