RIUNITA LA COMMISSIONE PER L’IMPRENDITORIA GIOVANILE

  • Le proposte di Reggini Auto

  • E’ tornata a riunirsi nel pomeriggio del 7 maggio la Commissione per l’Imprenditoria Giovanile. 

    Quest’organo, in base alla  Legge a sostegno dell’imprenditoria giovanile e femminile (Legge 24 novembre 1997 n. 134), ha il compito di deliberare in merito alle agevolazioni da concedere a nuovi progetti di impresa.  Uno strumento importante che da oltre 10 anni favorisce la formazione imprenditoriale e la professionalità dei giovani e delle donne, agevolando l’accesso al credito a imprenditori e imprenditrici under 35.

    La Commissione, presieduta dal Segretario di Stato per l’Industria e composta dal Segretario di Stato al Lavoro, dai rappresentanti delle associazioni di categoria Anis, Osla, Usot, Usc, Unas, dall’Università, da un rappresentante degli Istituti di Credito e dalla Camera di Commercio ha esaminato in questa sessione  ben sette proposte d’impresa.  

     “Credo molto nei giovani e nell’innovazione – ha dichiarato il Segretario di Stato per l’Industria, Marco Arzilli –  sono proprio queste le parole chiave per rilanciare la cultura di impresa a San Marino. E’ necessario valorizzare  le nostre risorse interne e sostenere buone pratiche di business al fine di creare un circolo virtuoso che favorisca un’economia sana e integra ”.

    Le iniziative degli aspiranti imprenditori hanno coinvolto diverse tipologie di attività: dalla logistica ai servizi per l’infanzia, dall’hobbistica all’intrattenimento per grandi e piccini. La Commissione ha concesso agevolazioni sotto varie forme: fondo perduto, credito agevolato, esenzione parziale sui contributi previdenziali, esenzioni fiscali.

    Positiva anche l’opinione del Segretario di Stato per il Lavoro, Gianmarco Marcucci:”E’ ammirevole che i giovani sammarinesi si dimostrino tanto interessati alle opportunità offerte dalla Legge sull’imprenditoria.

    E’ importante per noi incoraggiare la nascita di nuove imprese e consentire la crescita dell’occupazione giovanile e femminile non solo in termini quantitativi ma anche qualitativi”.

    “Di fronte a un così considerevole numero di proposte, non possiamo che essere ottimisti – ha commentato Simona Michelotti, Presidente della Camera di Commercio –  non solo perché questo denota la voglia dei ragazzi di mettersi in gioco nonostante la complessa congiuntura economica, ma soprattutto perché hanno intenzione di reagire alla crisi con le armi della creatività e dell’innovazione, diventando loro i protagonisti del cambiamento”.

     

    La prossima Commissione si riunirà entro il 30 dicembre. Tutti i giovani che hanno un’idea innovativa e desiderano entrare nel mondo del lavoro come aspiranti imprenditori possono presentare le domande presso la Camera di Commercio di San Marino entro il 30 settembre.  Per informazioni sulla legge e sui requisiti previsti dalla Legge  n.134/97 è possibile visionare il sito www.cc.sm alla sezione “Imprenditoria Giovanile” o chiamare la Camera di Commercio tel. 0549.980380.