ROGATORIA CONTRO GABRIELE GATTI: IL PSD INTERPELLA SULL’ACCADUTO

  • Le proposte di Reggini Auto

  • Nella giornata di oggi consiglieri del Gruppo Consiliare dei Socialisti e dei Democratici hanno inviato alla Segreteria Istituzionale una interpellanza dal seguente contenuto:“In merito alle odierne notizie di stampa che riferiscono della trasmissione di una rogatoria, inviata dal Procuratore della Repubblica di Rimini Dott. Giovagnoli al Tribunale di San Marino, relativa al coinvolgimento per concorso in calunnia del Segretario di Stato alle Finanze nella vicenda del signor Mario Scaramella per la quale lo stesso è stato rinviato a giudizio;

    tenuto conto che a tale rogatoria è stata data immediata esecuzione e che è stato notificato un avviso di garanzia al Segretario di Stato Gatti oltre che compiute perquisizioni sia nell’ufficio privato che nell’abitazione;

    in considerazione delle vicende già riferite nella nostra precedente interpellanza del  11 novembre scorso in merito allo stesso caso, in cui già ci si riferiva alla trasmissione del fascicolo al Procuratore della Repubblica Dott. Giovagnoli al fine di accertare l’eventuale correità di altri soggetti nella trama calunniosa che il signor Scaramella avrebbe messo in piedi;

    visto l’ordine del giorno del 16 febbraio 2007 relativo alle conclusioni della Commissione d’Inchiesta sul cosiddetto caso Scaramella in cui il Consiglio Grande e Generale si era espresso;

    in considerazione del punto finale dello medesimo ordine del giorno in cui il Consiglio:”…invia alla Magistratura l’intera documentazione prodotta dalla Commissione d’Inchiesta al fine di esaminare, per quanto di competenza, eventuali responsabilità penali e civili.”;

    tenuto conto dei contenuti complessivamente interlocutori della risposta del Segretario alla Giustizia alla interpellanza di allora in cui si richiedeva tra l’altro se l’inoltro alla Magistratura dell’intera documentazione prodotta dalla Commissione di Inchiesta abbia prodotto decisioni o iniziative del Tribunale;

    in considerazione della fondamentale importanza che la massima autorevolezza, la massima responsabilità e il totale senso dello Stato delle Istituzioni e di chi le rappresenta debbano essere assicurati al Paese e agli interlocutori esteri, in particolare in questa fase difficile e impegnativa che sta attraversando San Marino
    interpelliamo il Governo

    per conoscere:

    – se la notizia della trasmissione della rogatoria al Tribunale di San Marino in cui si richiedono informazioni circa il coinvolgimento per concorso in calunnia del Segretario di Stato Gatti col signor Mario Scaramella sia confermata;
    – se la notizia circa l’avvenuta notifica di un avviso di garanzia al Segretario di Stato Gatti sia confermata;
    – se la notizia delle avvenute perquisizioni a carico del Segretario di Stato Gatti sia confermata;
    – se sia intenzione del Governo prendere iniziative per assicurare la trasparenza e la verità sulla vicenda;
    – se sia intenzione del Governo di assumere provvedimenti al fine di assicurare la totale autorevolezza alle Istituzioni sammarinesi e per tutelare l’immagine internazionale del Paese;
    – se sia intenzione del Governo di informare il Consiglio Grande e Generale di tali iniziative.

    San Marino, 31 gennaio 2010