San Marino. Caso brindisi del 1° aprile. Il comunicato di Manuel Zanotti della Macelleria del Corso

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print
  • Le proposte di Reggini Auto

  • Riprendiamo dalla pagina Fb della Macelleria del Corso
    In merito alle notizie, ed ai vari comunicati, di queste ultime ore, la Macelleria del Corso e il sottoscritto Manuel Zanotti, ritengono doveroso precisare quanto segue.
    L’ iniziativa del brindisi organizzato il primo aprile non è stata assolutamente decisa ed intrapresa dalla Macelleria del Corso, bensí il sig.Fabio Bernardi, è stato invitato ad accogliere alcune delle persone poco prima presenti al pranzo della cerimonia di investitura, prestando loro i propri servizi e prodotti.
    Corrisponde, purtroppo, al vero che sia stata un’ iniziativa esclusiva di un socio della medesima società mettere a disposizione un locale destinato ad uso deposito per l’ormai famigerato brindisi del primo aprile; iniziativa presa con troppa leggerezza.
    Come Macelleria del Corso, a tutela della nostra immagine, dei nostri clienti e soprattutto dei tanti sacrifici, ribadisco l’assoluta estraneità di quanto accaduto non essendo stato condiviso nulla di quanto è successo.
    Allo stesso tempo ci preme scusarci con tutti i cittadini a nome del Sig. Fabio Bernardi per l’iniziativa da lui intrapresa che assolutamente non condividiamo.
    Siamo consapevoli del difficile momento che tutti stiamo attraversando e che hanno riguardato e riguardano tutt’ora anche la nostra attività che con difficoltà, impegno e sacrificio stiamo portando avanti.
    La Macelleria del Corso intende, a conclusione di questo breve messaggio, scusarsi di quanto è successo nella viva speranza che la fiducia che avete sempre riposto in noi e nel nostro lavoro non sia venuta meno.
    Cogliamo l’occasione inoltre di augurare a tutti voi una buona Pasqua.
    Manuel Zanotti