Routledge pubblica ‘Politica di potenza nell’età del Leviatano’ di Michele Chiaruzzi

  • Le proposte di Reggini Auto

  • È stata pubblicata, per i tipi dell’editore britannico Routledge, la traduzione in lingua inglese dell’Epilogo del libro di Michele Chiaruzzi Politica di potenza nell’età del Leviatano (Il Mulino, 2008).
    Il testo, curato dal professor Richard Devetak della University of Queensland, compare nella rivista «Global Change, Peace and Security».
    Chiaruzzi è stato allievo della Scuola Superiore di Studi Storici di San Marino, diretta da Luciano Canfora.
    Insegna Relazioni internazionali alla Facoltà di Scienze politiche dell’Università di Bologna e, con Angelo Panebianco, Geopolitica alla Facoltà di Filosofia dell’Università San Raffaele.

    comunicato stampa

    ma chi è Michele Chiaruzzi. Lo abbiamo chiesto all’interessato e questa la sua risposta:

    Michele Chiaruzzi ha svolto gli studi dottorali in Scienze storiche alla Scuola Superiore di Studi Storici, sotto la direzione di Luciano Canfora e la supervisione di Angelo Panebianco. E’ stato borsista della Scuola Superiore di Studi Storici, del Dipartimento di Politica, Istituzioni, Storia dell’Università di Bologna e della Brown University dove, durante il primo semestre dell’anno accademico 2007-08, è stato visiting fellow presso il Watson Institute for International Studies, sotto l’egida di James Der Derian. Durante il secondo semestre dell’anno accademico 2008-09 è stato visiting scholar alla School of Political Science and International Studies della University of Queensland. Insegna Relazioni internazionali alla Facoltà di Scienze politiche dell’Università di Bologna e, con Angelo Panebianco, Geopolitica alla Facoltà di Filosofia dell’Università San Raffaele di Milano. Ha pubblicato saggi su riviste italiane e straniere (tra le quali, “Quaderni di storia”, “Teoria politica”, “Rivista italiana di scienza politica”, “Global Change, Peace & Security”). E’ autore della monografia Politica di potenza nell’età del Leviatano. La teoria internazionale di Martin Wight (Il Mulino, 2008). Ha lavorato presso la World Health Organization (sede di Copenaghen) e, dal 2008, è ambasciatore di San Marino in Bosnia ed Erzgovina.