Sciopero benzinai. Adesione all’85%: rinnovare accordi economici con compagnie

  • Le proposte di Reggini Auto

  • Dopo le code di ieri, distributori deserti oggi a Rimini. E’ altissima anche in provincia la partecipazione allo sciopero nazionale dei benzinai, proclamato per oggi e domani.


    PROVINCIA | 08 luglio 2009 | I gestori, pur apprezzando la soluzione prospettata dal Governo sui bonus fiscale, chiedono che le compagnie petrolifere (Eni e Shell in testa) rinnovino gli accordi economici per adeguare i margini di guadagno per gli esercenti, che sono bloccati ormai da tre anni. Secondo la Faib Confesercenti, tra l’80 e l’85 per cento dei distributori della provincia sono chiusi mentre restano aperti solo quelli di garanzia, gestiti direttamente dalle compagnie petrolifere (5 a Rimini, 3 a Riccione più uno a Santarcangelo).
    Chiusi anche i distributori self service.