Si attenua il maltempo nel nord Italia: la situazione di strade e Autostrade

  • Le proposte di Reggini Auto

  • Aeroporti a singhiozzo, scuole chiuse, forti ritardi nei trasporti pubblici, mezzi pesanti fermi nelle aree di sosta e ai valichi, scorte di sale esaurite, centinaia di volontari e mezzi in azione per rimuovere la neve, sette vittime: questi gli effetti di due giorni di nevicate nel Nord Italia. A Torino le scuole resteranno chiuse anche oggi. Problema ghiaccio sulla A1: per alcune ore interdetto l’accesso tra  caselli di Lodi e Parma.

    La situazione in tempo reale:

    08.15 – A Milano situazione verso la normalità. Torna lentamente alla normalità la situazione a Milano, che si è svegliata sotto la pioggia, che sta sciogliendo la neve, rimasta alta solo ai bordi delle strade. Il timore che dopo le abbondanti nevicate la neve – 40 centimetri in meno di due giorni a Milano – potesse ghiacciare sulle strade, è stato sventato dalla pioggia e dai mezzi spargisale (fino a 350 mezzi, con l’aiuto anche di 780 volontari della protezione civile).

    08.00 – Milano, circolazione rallentata sulle tangenziali. La circolazione dei veicoli – riferisce la Polstrada di Milano – è regolare, sebbene rallentata soprattutto su tangenziali e autostrade. Su A4, A8 e A9 si segnalano anche code a tratti e sull’A7, dopo Binasco, qualche difficoltà per la neve di ieri; traffico più scorrevole sulle provinciali. Allarme rientrato anche per i mezzi pubblici, che funzionano regolarmente. Unica chiusura, la banchina Sant’Agostino (linea Verde), per lavori, fino a sabato 10 gennaio. Meno ‘bollenti’ i centralini del 118, che ieri ha ricevuto fino a 2.000 chiamate, e dei vigili del fuoco, che stamattina non hanno ricevuto richieste per emergenza neve.

    07.30 – Si attenuano nevicate sulle autostrade. Dopo 60 ore, vanno attenuandosi le nevicate che hanno interessato oltre 800 km della rete della società Autostrade per l’Italia, che in un comunicato in cui fa il punto della situazione alle ore 7 parla di “traffico regolare”, grazie ai piani di intervento attivati in collaborazione con la Polizia Stradale e la Protezione Civile. Gli eventi nevosi, spiegano le Autostrade, hanno riguardato il centro-nord della penisola, in particolare il Piemonte, la Lombardia, la Liguria, l’Emilia Romagna e l’Appennino toscano.

    06.57 – A1 aperta, bloccati accessi tra Lodi e Parma. Il Centro nazionale di coordinamento in materia di viabilità del ministero dell’Interno precisa che questa notte “nessuna chiusura ha interessato direttamente l’autostrada A1, bensì, a causa del maltempo, ne è stato solamente interdetto per alcune ore l’accesso dai caselli tra Lodi e Parma compresi”. La misura è stata resa necessaria per regolare la circolazione su quel tratto d’autostrada, interessato nella notte “da un fenomeno meteorologico molto raro detto ‘pioggia gelata’, che ghiaccia il manto stradale e appanna pericolosamente i parabrezza delle auto”. La situazione è stata riportata alla normalità grazie all’intervento dei mezzi spargisale e alle pattuglie della Polizia stradale utilizzate come safety car.

    Fonte: www.tgcom.mediaset.it