Solidarietà per l´Abruzzo, CSdL e CDLS hanno incontrato il sindaco dell´Aquila

  • Le proposte di Reggini Auto

  • Firmato un protocollo di intesa per destinare i 16mila euro devoluti dai lavoratori di San Marino. È stato anche un viaggio nella desolazione della città distrutta dal sisma

     Gilberto Piermattei (CSdL) e Gian Luca Montanari (CDLS), si sono recati ieri a l´Aquila per incontrare il sindaco della città, al fine di destinare la somma di 16mila euro raccolta dalla CSU grazie alla solidale generosità dei lavoratori di San Marino. I rappresentanti della CSU hanno dapprima incontrato i dirigenti di CGIL e CISL della città dell´Aquila e della regione Abruzzo, insieme ai quali si sono recati dal sindaco della città, Massimo Cialente.

    L´incontro – avvenuto nella sede provvisoria del Comune, dato che gli edifici   municipali sono anch´essi gravemente danneggiati – si è svolto in un clima di estrema cordialità e di forte sintonia. Piermattei e Montanari hanno illustrato le modalità e lo spirito con cui è avvenuta questa iniziativa di solidarietà da parte dei lavoratori di San Marino verso le popolazioni colpite dal violento terremoto che ha devastato l´Abruzzo. 

    Il sindaco, nel ringraziare a nome di tutta la città i lavoratori di San Marino, ha raccolto la volontà della CSU di destinare la somma raccolta alla ricostruzione di una struttura di natura sociale (ad esempio scuole, strutture per anziani, disabili e categorie svantaggiate). In tal senso il Sindaco e i rappresentanti della CSU hanno firmato un accordo in cui il primo cittadino dell´Aquila si impegna a indicare la struttura specifica a cui destinare il contributo dei lavoratori sammarinesi, attraverso una accurata ricognizione delle emergenze in questi settori. In ogni caso, la somma sarà utilizzata  per la ricostruzione di opere stabili, e non di carattere provvisorio.

    Quindi, si è concordato di organizzare un altro incontro a l´Aquila, non appena il sindaco del capoluogo abruzzese avrà individuato la struttura, per sottoscrivere il protocollo d´intesa definitivo, finalizzato all´attuazione dell´intervento di ricostruzione che si renderà possibile grazie alla solidarietà dei lavoratori di San Marino.

    Questo viaggio è stata anche l´occasione per una presa di contatto diretta con la realtà che sta vivendo la città dell´Aquila. Gilberto Piermattei e Gian Luca Montanari hanno visitato il centro storico della città, accompagnati da una pattuglia della polizia. Con grande tristezza, si è dispiegata ai loro occhi la desolazione di un centro storico completamente distrutto e quindi disabitato. Anche gli edifici le cui facciate esterne hanno retto all´impatto del sisma, sono devastati all´interno, e quindi inagibili. Pressoché tutti gli edifici del centro storico rimasti in piedi sono quindi puntellati per evitare il pericolo di un crollo generale. Vedere il cuore di questa città che fino a pochi mesi fa era piena di vita – basti pensare che solo gli iscritti alla università erano 26.000 – ridotta ora a un cumulo di macerie, è stata una esperienza di forte impatto emotivo.

    Per fortuna non esiste solo la triste realtà della distruzione. Le persone incontrate – dai rappresentanti delle istituzioni, ai dirigenti del sindacato ai semplici cittadini – nonostante tutto sono animate da una grande volontà di ridare vita a questa bellissima città, restituendola ai suoi cittadini.

     

    Centrale Sindacale Unitaria