Sondaggi, Lega al top e governo Conte va giù: colpa dell’effetto Ilvaga al top e governo Conte va giù: colpa dell’effetto Ilva

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Il leader più apprezzato è Matteo Salvini. Il Pd potrebbe non uscire vittorioso dalle regionali in Emilia nemmeno se si allea coi 5 Stelle

La Lega continua a salire, mentre il Movimento 5 Stelle scende sempre più, soprattutto in conseguenza alle ultime vicende legate all’ex Ilva e ad ArcelorMittal, che ha deciso di recedere dal contratto di acquisto.

Sono i risultati degli ultimi sondaggi effettuati da Index Research per Piazza Pulita.

Secondo il campione, la Lega si attesterebbe sul 33,7%, salendo dello 0,2 %, rispetto alla scorsa settimana, mentre il principale partito in Parlamento, guidato da Luigi Di Maio, continuerebbe la sua discesa, probabilmente gravato dal peso delle ultime vicende con ArcelorMittal, legati agli stabilimenti dell’ex Ilva: i grillini scendono al 14,4%, perdendo lo 0,4% rispetto all’ultima settimana di ottobre. Abbastanza stabili gli altri partiti di maggioranza, con il Pd che si ferma al 19,3%, aggiungendo solamente uno 0,1%, e Italia Viva al 5%.

Al partito di Zingaretti potrebbe non bastare nemmeno l’alleanza coi 5 Stelle, per uscire vittorioso dalle elezioni in Emilia Romagna. È quanto sostengono i sondaggi di Alessandro Amadori per Affaritaliani.it, riportati da Libero: se dem e grillini si presenteranno seperati, Stefano Bonaccini raggiungerebbe il 41%, contro il 45% dei consensi dati all’avversaria leghista Lucia Borgonzoni. Ma il rischio sarebbe presente anche nel caso di un’alleanza giallorossa: non tutti i sostenitori del partito di Di Maio sono infatti d’accordo con l’unione e potrebbero decidere di non votare i 5 Stelle, se questi si unissero al Pd. Così, si potrebbe finire con una parità, al 49%.

Il centrodestra rimane stabile, rispetto ai sondaggi della scorsa settimana: Fratelli d’Italia è fermo all’8,6% e Forza Italia al 6,4%. Prendendo in considerazione le due maggiori coalizioni, il centrodestra, al 48,7%, si dimostra in vantaggio rispetto al governo Conte, al 43,9%.

Il sondaggio sui leader politici favoriti mostra al primo posto Matteo Salvini, con il 40% delle preferenze, mentre considera Matteo Renzi il meno apprezzato, fermo al 14%.

Infine, i dati mettono in luce anche l’opinione degli elettori intervistati sui temi principali del dibattito politico delle ultime settimane: Manovra e Ilva. Il 55.6% pensa la manovra “non cambierà nulla” e il56.3% ritiene un bene la chiusura degli stabilimenti Ilva. Il Giornale.it

  • WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com