Sottrazione di minori: padre condannato a tre anni in primo grado

  • Le proposte di Reggini Auto

  • Tre anni di prigionia: questa la pena inflitta in primo grado a Marek S., il papà polacco che, divorziato dalla moglie, una dominicana che lavora a San Marino, aveva portato via dal Titano e preso con sé i due figli. Questa la pena massima prevista dal codice sammarinese per sottrazione di minore, ed è quanto è stato dato dal giudice di prima istanza Rita Vannucci sulla base della proposta del procuratore del fisco, Roberto Cesarini.
    La vicenda è legata al Titano ormai da qualche anno. Lui prende con sé i bambini che aveva lei (…). La ricerca della mamma dei due gemellini portò nel 2007 a recuperare il maschietto in Polonia, mentre l’altra figlia venne ritrovata in Toscana in casa del padre, nello scorso agosto. La condanna in primo grado è stata di tre anni senza sospensione e benefici di legge, con una provvisionale di 35.000 euro per bambino e di 30.000 per la mamma.
    L’uomo, spiega l’avvocato Gianna Burgagni legale della mamma, ha anche un procedimento penale in Italia, a Rimini, aperto proprio per sottrazione di minori dalla tutela della mamma. Per quanto riguarda la vicenda sammarinese, ora spetterà al legale del padre Alberto Francini, decidere se muovere una nuova azione e se fare appello alla sentenza di primo grado.

    La Tribuna Sammarinese