Tour.it 2010: un successo per l’Ufficio per il Turismo e per la Camera di Commercio

  • Le proposte di Reggini Auto

  • La storia, le tradizioni e i prodotti di San Marino hanno riscosso un notevole successo a Carrara, dove dal 16 al 24 gennaio il Titano ha messo in vetrina le proprie attrattive a Tour.it. Per la manifestazione organizzata da CarraraFiere è stata un’edizione andata ben oltre le aspettative, per numero di espositori presenti, visitatori, mezzi e prodotti esposti ma anche per le tante piccole e grandi novità lanciate proprio in questa circostanza. La Repubblica di San Marino era presente con uno stand organizzato dalla Camera di Commercio, in collaborazione con l’Ufficio per il Turismo. E gli addetti allo stand sono stati continuamente sottoposti a richieste di informazioni turistiche riguardanti la Repubblica: storia, particolarità statuali, eventi istituzionali e turistici, ristoranti, alberghi, campeggi e aree di sosta.
    Particolarmente apprezzati dal pubblico i prodotti tipici sammarinesi, esposti ed esibiti a giusto completamento di un’offerta rivolta agli appassionati del turismo all’aria aperta, ma anche offerti ai tanti ospiti presenti nelle giornate di esposizione.
    Lo stand della Camera di Commercio e dell’Ufficio per il Turismo è stato molto visitato soprattutto nei fine settimana. È stato scoperto con piacere che molti dei visitatori presenti già conoscono San Marino e – soprattutto i camperisti – nelle decine di interviste conoscitive realizzate si sono dichiarati ampiamente soddisfatti dell’accoglienza loro riservata in Repubblica, ed hanno inoltre lasciato osservazioni e suggerimenti che saranno inoltrate agli organi interessati.
    Tra gli intervistati è stata sorteggiata la signora Giovanna Lodello di Firenze alla quale è stato inviato un cesto con i prodotti tipici sammarinesi.
    Questa partecipazione della Repubblica di San Marino a Tour.it può dunque essere archiviata con soddisfazione. E ancora una volta il binomio turismo all’aria aperta & promozione del territorio ha mostrato tutta la sua validità per stimolare la curiosità nei confronti del Titano.