Caso Siri. (TERZA PARTE) La telefonata di Ambrogio Rossini, patron di BAC a Giornalesm: ” ”

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print
  • Le proposte di Reggini Auto

  • Prima parte: https://giornalesm.com/san-marino-ambrogio-rossini-telefona-al-giornalesm-siri-e-disposto-sin-da-subito-a-firmarci-la-fideiussione/

    Seconda parte: https://giornalesm.com/caso-siri-la-telefonata-di-ambrogio-rossini-patron-di-bac-a-giornalesm-vuoi-che-il-senatore-armando-siri-non-ci-rida-in-10-anni-i-soldi-prestati/

    Terza parte:

    Rossini: ”Di ma al CIS gli hanno dato 15 milioni e sono persi eh! io ti volevo dare questi spunti come giornalista, vedi te fanne uso che vuoi. Tu fai il tuo mestiere … inutile che mi parlano male … ti fai il tuo mestiere. A me mi hanno fatto solo della ”reclame” (pubblicità ndr), in tutta Italia e nessuno sapeva dove e che cosa era la Banca Agricola.”

    Severini: Allora è fortunato!

    Rossini: ”Abbiamo aperto 6.000 conti in un anno e mezzo…”

    Severini: Senta una cosa, Il direttore generale il veronese Marco Perotti, ex Unicredit, è stato lui a concedere il prestito a Siri…senza la vostra autorizzazione, preventiva!

    Rossini: ”Si è stato lui a concedere il prestito al senatore Siri senza la nostra preventiva autorizzazione; è lui a decidere. Allora ti spiego anche questo! Lui era in contrasto con il mio amministratore delegato che si chiama Luca Lorenzi che a mio parere non aveva un gran contatto con i sammarinesi .. sai io sono un buono … e questo Perotti, invece, conosce mezzo mondo ed è uno bravo. Perotti mi andava via perché c’era questo contrasto, però a me piaceva di più’ lui. Poi Perotti si era inserito meglio nel tessuto sammarinese ed oramai conosceva le persone meglio lui di me.”

    Severini: ”Senta questo politico quindi ha parlato con Perotti, quindi…

    Rossini: ”Ma no! Tu scherzerai, non esiste. Lui ascolta solo me non ascolta politici. Non ci pensare neanche, questo lo puoi dichiarare. Per favore, te lo giuro su Dio, non c’è nessun problema.”

    FINE TELEFONATA