San Marino. Questione ”targhe estere”. Gravissima responsabilità del governo sammarinese che aspetta inerte una circolare dal governo italiano.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

E’ proprio il Segretario di Stato con delega alla Finanze che ammette che c’è stata una mancanza di approfondimento, chiamiamola una disattenzione, quando il Decreto è stato emanato e dall’Italia c’è la massima disponibilità per risolvere la situazione il prima possibile.”

Governo che esce male, dopo tantissimi altri casi e non per ultimo la questione ASSET, anche su questo argomento. Un governo da serie D, quello che sta governando a San Marino, che non riesce in tempi celeri nemmeno a parlare con il governo italiano per far emettere una circolare sulla questione delle ”targhe estere” che possa tutelare sia la legalità che l’economia sammarinese.

Un governo in balia dei venti che inerte ed immobile sta subendo i colpi da ogni parte. Un governo capace di inasprire la pressione fiscale per pagare le tredicesime ai dipendenti pubblici ma non di migliorare la vita di tutti sammarinesi.Un fallimento.

Un governo che ha fatto lievitare il deficit pubblico a quasi un miliardo di euro può portarci solo alla rovina. Un governo così deve solo andare a casa, per il bene di tutti.

/ms

 

  • WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com