USL, comunicato stampa su incidente Titancall sa.

  • Le proposte di Reggini Auto

  • In merito all’incidente avvenuto Martedi’ 13 Ottobre presso la ditta Titan Call s.a. di Galazzano e che ha coinvolto un dipendente della stessa, il quale versa ora in gravissime condizioni, l’ Unione Sammarinese dei Lavoratori esprime profonda solidarietà e partecipazione a lui e tutta la famiglia.

    A due giorni dalla Giornata per le vittime degli incidenti sul lavoro, ribadendo ulteriormente che il livello di civiltà di un Paese si misura anche attraverso l’attenzione e gli investimenti rivolti verso tale materia, l’Unione Sammarinese dei Lavoratori sottolinea con fermezza due aspetti fondamentali che emergono dall’intera vicenda: 

    1)      Il tema dell’ Igiene e Sicurezza sul lavoro deve ricoprire un ruolo fondamentale, con un potenziamento dei controlli, della prevenzione, dell’attività di vigilanza, unito ad un inasprimento delle sanzioni a carico delle imprese in cui venissero accertate delle irregolarità.

    2)      Se venisse confermata la natura irregolare del rapporto di lavoro in essere con la vittima dell’incidente, ciò rappresenterebbe un fatto inaccettabile e gravissimo. L’Unione Sammarinese dei Lavoratori stigmatizza il fenomeno del lavoro “nero” nella Repubblica di San Marino, sempre e a maggior ragione in un periodo come questo in cui le aziende perseverano nel ricorso agli ammortizzatori sociali e a procedure di mobilità.  

     

    San Marino, 15 ottobre 2009                                                                        

                                                                                          Il Segretario Generale

                                                                                                        Francesco Biordi